Vacanze last minute in Gargano e in provincia di Foggia

Dove fare una splendida vacanza last minute? In Gargano. La provincia di Foggia è un susseguirsi di paesaggi e natura che rimangono negli occhi e nella mente, in un itinerario che si snoda fra mare e montagna, storia e tradizione. L’area, conosciuta in età romana come Daunia, vanta ben 35 musei ed è ricca di reperti archeologici. I più antichi sono gli insediamenti rupestri del Gargano, risalenti alla preistoria, dei quali il più famoso è la Grotta Paglicci di Rignano Garganico, un inestimabile patrimonio per i reperti portati alla luce e le pitture parietali, risalenti al Paleolitico superiore.

I vari insediamenti nel corso della storia hanno lasciato una traccia forte in tutta la provincia di Foggia che è entrata a far parte del territorio con gli imponenti castelli, le fortificazioni, le cinta murarie, le torri di avvistamento, le masserie fortificate e l’affascinante dedalo di vicoli e piazzette che rendono unici i borghi antichi dei centri del Gargano, lo "sperone d'Italia", la montagna sacra che si protende per circa settanta chilometri nell'Adriatico.

Dalle coste a falesie a quelle sabbiose ancora intatte della Duna di Lesina, dagli imponenti boschi di faggio della Foresta Umbra, ai boschi di leccio, fino alle pinete con Pino d'Aleppo. I 127.000 ettari su cui si estende il Parco Nazionale del Gargano, istituito ufficialmente nel 1995, presenta una grande varietà di ambienti differenti e ospita oltre 50 specie di orchidee e un patrimonio di circa 2000 specie vegetali, con una fauna che vede una rara popolazione di Capriolo garganico e numerose specie di uccelli.

Scendendo verso il mare, 230 chilometri di coste accolgono il visitatore. Basse e sabbiose quelle a nord di Vieste e a sud di Manfredonia, alte e rocciose quelle tra Vieste e Manfredonia e delle Isole Tremiti. L'ordinata scacchiera del Tavoliere di Puglia si estende per circa 80 chilometri e nel suo importante bacino agricolo vengono prodotti ottimi vini, un grano duro celebre, delle saporitissime olive, come la bella di Cerignola e un olio Dop pregiato.

Al centro di questa splendida piana si trova il capoluogo, Foggia, l’antica Capitanata, che nell’ultimo conflitto mondiale fu quasi interamente distrutta. Oggi è una città in evoluzione, sebbene ancora intimamente legata alla sua storia. Che rivive nell’enigmatica Chiesa delle Croci, che sorge all'incrocio degli antichi tratturi, nel settecentesco Palazzo Dogana, sede degli Uffici della Dogana della Mena delle Pecore, memoria storica della Transumanza pastorizia, nell'Arco di Federico II, unico resto dell'antica residenza imperiale e nella cripta e il primo impianto della Cattedrale, risalente al secolo XII.

La città ha una ricca offerta culturale e museale: oltre al Teatro intitolato al grande compositore foggiano Umberto Giordano e opera dell'architetto Luigi Oberty, ospita il parco archeologico di Passo di Corvo e ben quattro musei, alcuni dei quali di recente istituzione.

Le migliori offerte per le vacanze economiche in Puglia, prenota adesso l'estate 2017 nel salento