Le grotte del Salento

Le Grotte del Salento come attrazione turistica e vacanziera, offrono ai visitatori uno spettacolo incredibile. Infatti il Salento non è conosciuto solo per la vita notturna, ma anche per le meraviglie naturali.

La costa che si estende fino a Santa Maria di Leuca si trovano le grotte più importanti del Salento, intorno alle quali sono fiorite tante leggende. La più visitata è la Zinzulusa, il cui nome deriva dalla voce dialettale "zìnzuli" (frange), con cui si indicano le fantastiche formazioni di stalattiti e stalagmiti al suo interno. La più celebre di tutte è però la vicina Grotta Romanelli, dove sono stati trovati singolari "graffiti", tracce della presenza dell'uomo sin dal Paleolitico e fino all'età dei metalli.

Accanto a questi furono ritrovati sorprendenti resti di animali scomparsi, tra cui l'elefante, il rinoceronte, ma anche lo stambecco e una sorta di pinguino boreale, un uccello quasi privo d'ali e incapace di volare. Sulla splendida baia di Porto Badisco è possibile fermarsi in uno dei piccoli locali (il Bar di Carlo, ad esempio) in cui vengono serviti ricci di mare appena pescati, da tagliare in due e gustare, talvolta anche in piedi, con succo di limone, una bruschetta di grano duro e un bicchiere di vino bianco ghiacciato.

Le migliori offerte per le vacanze economiche in Puglia, prenota adesso l'estate 2016 nel salento