Itinerario Costiero (Gagliano)

Il paese di Gagliano sorge a 147 m. s.l.m. e si adagia nell'avvallamento delimitato dalle sue alture denominate "Monte Tumasi" e "Monticelli"; l'aria è salubre e nelle campagne dominano soprattutto la flora e la fauna mediterranea. Nelle giornate chiare e limpide di tramontana è possibile scorgere sull'orizzonte marino le coste albanesi e dell'isola di Corfù.

A poca distanza dall'abitato si incontra per prima la Marina di Novaglie; l'etimologia del nome è forse da ricollegare al fenomeno che si verificò intorno al sec. XI, quando molte terre vennero disboscate e messe a "nuovo" per le varie colture. Qui si nota il rudere di una antica torre costiera (sec. XVI) e più oltre si aprono i rifugi naturali dell'uomo primitivo; si tratta delle grotte Cipolliane che hanno dato alla luce un deposito pleistocenico, del paleolotico superiore, ciotoli con graffiti enigmatici e infiniti gusci di conchiglie.

Proseguendo sulla litoranea verso Leuca, si incontra il canale del Ciolo (in dialetto Ciola=Corvo) che si collega con il centro attraverso un sentiero solitario e suggestivo. Questa incantevole località è stata definita "angolo dell'inferno dantesco" ed è sovrastata da un ponte poderoso.

Le migliori offerte per le vacanze economiche in Puglia, prenota adesso l'estate 2016 nel salento