Offerte Aprile e Primo Maggio in Puglia

Ponte in Puglia 25 Aprile e Primo Maggio , in Hotel, B&B, Agriturismi e case vacanza


Una cassaforte con un patrimonio di cultura, tradizioni, folklore, sapori e umori, ogni anno, da tempo immemorabile, si apre per offrire alcune ore di spensieratezza. Parliamo delle sagre, che in Puglia sono almeno un centinaio
La Puglia tra Aprile e Maggio presenta decine di sagre ed eventi che è difficile non segnalare:

Sagra dell'agnello
MINERVINO MURGE - aprile-maggio

Festa di San Nicola di Bari
Bari (BA)


Una delle feste più popolari di tutta la Puglia, dedicata al santo patrono San Nicola di Myra.

Già dalla vigilia i devoti affollano la città; una delle tradizioni più sentite è quella dell'offerta del pane in basilica.
Durante la giornata si svolge la processione, durante la quale la statua del Santo viene portata per le vie della città fino al porto, e calata in mare da un corteo di imbarcazioni.
La sera si tiene un grande corteo storico che rievoca la vita e le imprese del santo.


Processione dei Sepolcri
Bisceglie (BA)


Il giovedì prima di Pasqua, quando Gesù riunì i 12 a cena e istituì l'eucaristia, la Bisceglie pagana vive un momento di tradizionale e folcloristico pellegrinaggio tra chiese per "visitare" i cosiddetti "sepolcri". In tutte le parrochhie vengono allestiti dei piccoli altarini addobbati con piante di legumi, fiori, ceri, pani, calice a simboleggiare l'ultima cena e mentre ha inizio la veglia di preghiera per la prossima morte di Gesù, comincia un via vai di gente che fino a tarda notte si reca di parrocchia in parrocchia (secondo la tradizione il numero delle "chiese" visitate deve essere dispari) ufficialmente per pregare. In realtà questo avvenimento è divenuta un'occasione di incontro e di piacere per la popolazione. Tradizione vuole che questo momento venga duplicato anche il giorno successivo nella mattinata, in modo tale da "accompagnare" Gesù e Maria nella visita dei sepolcri.

SAGRA DE LA CUDDURA
APRILE : 17

SANTA CESAREA TERME

DESCRIZIONE
Smagliante e divertente, bella e accattivante, Santa Cesarea Terme, rinomata per le sue acque termali, accontenta tutti i turisti con la molteplicità dei suoi aspetti.

La costa rocciosa, ricca di faraglioni e grotte preistoriche, offre, in un tripudio di luce e colore, degli scenari davvero incantevoli che trovano la loro massima espressione nella caletta di Porto Miggiano, dove il mare cristallino lambisce la sabbia dorata.

In questo paradiso di sole si viene per dimenticare la città e ritrovare il vero contatto con la natura ed il piacere di un modo di vivere nuovo e diverso.

Il clima, particolarmente generoso, consente piacevoli vacanze da aprile a dicembre.

GROTTE
Doverosa, per tutti i turisti, una visita alle grotte "Romanelli e "Zinzulusa", situate nel tratto di costa che da Santa Cesarea Terme scorre sino a Castro. Nella grotta "Romanelli", dove sono avvenuti dei ritrovamenti paleolitici, fanno bella mostra dei bellissimi graffiti sulle pareti. La "Zinzulusa", che si può raggiungere anche da terra, offre ai visitatori uno spettacolo molto suggestivo per l'abbondanza di stalattiti e stalagmiti.

CISTERNALE
A Vitigliano, frazione di Santa Cesarea Terme, si può ammirare questo famoso monumento sotterraneo, forse messapico, scavato nella roccia e coperto da grandi lastroni poggiati sulle pareti e su una architrave.

TORRE
A Porto Miggiano, su un caratteristico sperone, è possibile ammirare una Torre quattrocentesca recentemente ristrutturata, impavido baluardo del passato e testimone delle frequenti scorrerie piratesche di cui era oggetto questo tratto di costa.

SANTA CESAREA TERME
Verso l'estrema punta del tallone italico dopo Capo d'Otranto dove le acque dell'Adriatico si fondono con lo Jonio sorge Santa Cesarea Terme a picco sulla scogliera di fronte a un mare incredibilmente limpido e azzurro.

Le migliori offerte per le vacanze economiche in Puglia, prenota adesso l'estate 2017 nel salento