Offerte con ottimi sconti in Puglia, visitare i trulli in economia

Vacanze scontate in Puglia, la terra dei trulli offre ottime opportunità con sconti da non perdere.

Viaggiare in Puglia significa immergersi nella storia di questa stupenda terra, la cultura pugliese impone la conoscenza della genesi dei trulli e delle lammie.
La storia di queste tipiche costruzioni:

Con il termine lammia ("liàma") indichiamo un riparo di campagna con pianta quadrangolare o rettangolare e volta a botte.

I muri perimetrali di tali costruzioni sono anch'essi in pietra a secco (in alcuni casi la parte esterna viene intonacata), mentre la volta a botte è costruita grazie all'utilizzo di blocchi di pietra tufacea ("piezzi di càrparu").

Queste costruzioni permettevano una terrazza più spaziosa rispetto a quella del trullo, adatta per vari e diversi usi, fra cui il più importane e tipico: l’ essiccamento dei fichi.
Viene da ciò spiegato il termine lammia, che in dialetto significa terrazza.
La caratteristica scaletta che porta alla terrazza della lammia è ricavata esternamente su uno dei due lati più lunghi della dimora.

I Trulli

La tipologia architettonica a trullo o a tholoi , ovvero quegli edifici di pianta pressocchè circolare costruiti in pietra a secco in aggetto, sono presenti in motlissime zone della terra: in Siria, in Libia, in Sud Africa, nelle isole Canarie, in Spagna, in Provenza, in Bretagna, in Irlanda, in Scozia, in Svezia, in Islanda, in Dalmazia, in Istria. In Italia la ritroviamo, oltre che in Puglia, in Liguria, in Sardegna, a Pantelleria.

La diffusione di questa struttura, nelle le zone dell'Asia, dell'Africa e dell'Europa, è testimonianza, oltre che effetto, dell'esistenza in queste aree di una civiltà piuttosto unifrome le cui origini risalgono all'età della pietra. Questa origine comune è provata anche da studi archeologici ed etimologici su reperti ceramici, su monumenti megalitici ed ètimi comuni alle diverse zone.

Ovviamente la diffusione del tholoi in aggetto è stata possibile solo in quelle zone dove sono state soddisfatte particolari condizioni geomorfologiche ed ambientali.
In Puglia tali condizioni sono legate innanzitutto l'abbondanza della materia prima, la pietra calcarea che si ritrova un po' dappertutto, dotata di prticolari caratteristiche meccaniche e fisiche che hanno favorito e facilitato questo tipo di costruzione.
E ciò è ancora più vero se si pensa alla necessità di spietrare tali terreni per renderli idonei alla coltivazione, non soltando ammonticchiando le pietre in cumuli al fine di ridurne l'ingombro, ma anche utilizzandole sia per la costruzione di muretti a secco per la delimitazione delle proprietà, sia per la costruzione di ripari (i trulli, appunto).

Le migliori offerte per le vacanze economiche in Puglia, prenota adesso l'estate 2018 nel salento