Weekend in Puglia, molte offerte a gennaio per visitare la Puglia

Offerte weekend in Puglia, di certo non basta qualche giorno di Gennaio per visitare la Puglia, ma certamente è possibile cominciare a respirare le bellezze di questa terra unica



Il Salento 2009:

Il territorio del Salento, di circa 2.760 kmq. è bagnato per più di 200 km. ad est dal mare Adriatico ed a sud e ovest dal mar Jonio. Il clima mediterraneo con temperature medie che superano i 25°C dal mese di giugno fino a settembre e la scarsa piovosità, costituiscono uno dei plus del territorio e consentono al turismo balneare 4/5 mesi l’anno di nuotate in un mare incontaminato, con libera scelta tra grandi distese di sabbia con dune, scogliere basse e strapiombi da brivido.

La ricchezza del patrimonio storico culturale è esaltata da ciò che le popolazioni messapiche, romane, bizantine e aragonesi ed i periodi rinascimentale, barocco e neoclassico hanno lasciato in eredità a questa fortunata terra. Nel Salento sorgono oltre 100 splendidi paesi, molti dei quali basano la propria economia sull’agricoltura ed offrono al visitatore di passaggio quelle sensazioni di calma tranquillità e armonia, tipiche dei luoghi in cui il tempo si è fermato.


Il Gargano 2009:

Il Gargano è l’unica vera e propria area montagnosa presente in Puglia. Geologicamente il territorio è costituito di roccia calcarea, ed anticamente era un isola separata dalla terraferma. In seguito i depositi sedimentari portati dai torrenti hanno contribuito a legare il promontorio garganico alla Puglia.

2009 a Castel del Monte:
Universalmente noto per la sua inconfondibile forma ottagonale, per le suggestioni simboliche e per essere – a detta di molti – il più misterioso tra gli edifici commissionati da Federico II di Svevia, Castel del Monte costituisce una delle principali mete turistiche della Puglia. Un castello dove forse l’imperatore non soggiornò mai ma dove, paradossalmente, l’immaginario collettivo ne avverte più che altrove la presenza incombente.

Subappennino Dauno nel 2009

Geograficamente il Subappennino Dauno è un area che occupa la parte settentrionale ed orientale della regione Puglia e confina con le regioni Molise e Campania. Questa area è costituita da piccole montagne, colline e valli, e presenta una serie di rilievi montuosi allineati in direzione nord-ovest sud-est, denominati Monti della Daunia, la cui principale vetta è il Monte Cornacchia (1151 m). Il versante orientale di questa dorsale degrada prima rapidamente e poi dolcemente in una serie ondulata di rilievi fino alla pianura del Tavoliere. A sud il subappennino ha per confine il corso del fiume Ofanto. La gente è ricca di tradizioni e spirito di ospitalità.
I monti della Daunia sono l'unica parte della regione che ha subito l'influenza diretta degli Appennini, condividendo parte dei fenomeni tettonici di sollevamento che ha prodotto la formazione delle vette più alte della regione, il delinearsi dei corsi d'acqua, che con la loro azione erosiva hanno portato alla formazione delle numerose valli presenti.
Il territorio è ricco d’ambienti naturali molto belli e di grande interesse naturalistico e presenta, nonostante le molte opere ed interventi antropici, caratteristiche di naturalità che hanno necessitato l’applicazione di norme di tutela e conservazione.



Parco alta Murgia 2009

Gli itinerari di questo luogo sono rivolti ad un target generico che desidera venire a conoscenza del territorio e non richiedono capacità specifiche, poiché si basano sulla percorrenza di lunghe distanze grazie all’uso di mezzi. Il Parco Nazionale dell'Alta Murgia mette gratuitamente a disposizione due pulmini a metano, ciascuno da quindici posti, per gruppi di almeno otto/nove persone.

2009 Valle D'Itria

Valle, ma non proprio. La Valle d’Itria, infatti, è un’estesa collina modellata da dolci saliscendi carsici, come carsica è l’area di cui essa costituisce il cuore: la Murgia dei Trulli. Il suo toponimo giunge dall’oriente bizantino, in ricordo della Madonna Odegitria, colei che indica la via. Di viandanti a cui indicare la “giusta via” ne sono giunti tanti in una terra crocevia nel Mediterraneo, luogo millenario di incontri e scontri tra popoli di diversa e lontana provenienza.
La valle giace fra poggi, dall’alto dei quali si gode di un paesaggio vivace e variopinto , in cui tuttavia emergono tre colori: verde come la natura rigogliosa, querceti, uliveti, vigneti; bianco come il latte di calce, che strato sopra strato imbianca trulli, masserie e borghi antichi risparmiando con minuzia le decorazioni scultoree; infine rosso come il colore del bolo, la caratteristica terra che, per le sue proprietà, pur coprendo il suolo con un sottile strato consente una natura rigogliosa.

Le migliori offerte per le vacanze economiche in Puglia, prenota adesso l'estate 2017 nel salento